Ricominciare

Ricominciare non è soltanto il titolo e l’argomento di canzoni e poesie. E’ qualcosa di profondamente connesso alla nostra natura.
Nonostante tutti noi viviamo immersi (o sommersi) in una cultura orientata al successo e che non ha spazio per il fallimento, presto o tardi, tutti sperimentiamo la caduta.

Per anni, nei nostri lavori, abbiamo seguito clienti nelle loro avventure professionali e personali. Dall’entusiasmo dei primi inizi, attraverso le complessità delle sfide delle loro vite e del loro lavoro, fino a qualche punto critico e ai problemi con cui devono fare i conti.

In quel punto critico, si fa l’esperienza della possibilità di essere sopraffatti dai problemi -e questa è la ragione per cui una rete di amici e di professionisti che dia supporto può aiutare- e di ricominciare.

Ricominciare è un’attitudine (kimochi) che può essere scoperta, allenata, sviluppata ulteriormente.
Come?
Praticare una disciplina marziale e abituare il corpo (e quanto contiene) a cadere e rialzarsi, cadere e rialzarsi, aiuta tanto. Specialmente nel considerare che rialzarsi è un’opzione -meglio: una decisione- che noi e non altri, possiamo prendere.

 

Disclaimer Photo by Cupcake Media on Unsplash

   Send article as PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.