Piccole nuove abitudini per grandi risultati in una settimana

Chi sostiene che per fare grandi rivoluzioni occorrono grandi iniziative, probabilmente è cresciuto troppo influenzato dalla pubblicità del “pennello Cinghiale”. La cellula del lievito è circa duemilaquattrocento volte più piccola dello spessore di un capello, eppure trasforma la farina per renderla pane. Un virus ha dimensioni tre volte superiori ad un lievito, eppure non è stato un meteorite grande quanto la Luna a creare lo scompiglio in cui viviamo ma una cosa piccolissima-supportata dalla reazione globale ad essa.

Sono i piccoli dettagli che fanno la differenza. Piccole variazioni di rotta all’uscita da un porto determinano la destinazione della nave. Piccole aggiunte di colore cambiano totalmente l’atmosfera di un dipinto.

Piccole abitudini sono il seme certo di grandi risultati. Ecco alcuni suggerimenti, potete provare iniziando con una proposta diversa al giorno e poi incrementare.

UNO – In uno dei vostri pasti, ponete attenzione al cibo che state per mangiare. Prendetelo in mano, toccatelo, sentite la reazione tattile tra le vostre dita. Descrivetene le caratteristiche: la legnosità di un guscio, la levigatezza di una buccia, la friabilità di un alimento… Osservatene la forma, il colore, la regolarità o meno nelle forme e nelle dimensioni. Avvicinatelo alle vostre narici, sentitene le note. Tenendolo in mano, avvicinatelo alle vostre orecchie, per sentirne il suono quando è stretto tra le vostre dita. Prendetevi tempo per fare vostro il cibo ancora prima di ingerirlo. Infine, gustatelo nel palato, sentendo le reazioni tattili durante la masticazione: il boccone è succoso, fibroso, secco, dolce, salato… Buon appetito!

DUE – Durante uno dei pasti, spegnere il telefonino. Se siete già abituati a farlo, siete pronti per il livello successivo: un’ora di cellulare spento nella giornata. A meno che dobbiate essere reperibili per andare a fare un intervento chirurgico a cuore aperto, vedrete che il mondo andrà avanti lo stesso! Se siete convinti di usare poco il telefono, provate a usare queste app per chi usa Android o vedete come si fa a sapere quanto tempo si usa un prodotto Apple.

TRE – Visto che ancora per un po’ dovremo andare in giro mascherati, fate parlare i vostri occhi. Cercate il contatto visivo con chi incrociate e sorridete! Magari alcuni vi prenderanno per pazzi ma la maggiorparte colorerà la vostra giornata.

QUATTROFate un atto di gentilezza verso voi stessi. Qualsiasi. Potrebbe essere concedersi di andare a dormire un po’ prima per indugiare un po’ di più nel letto al risveglio; prendervi cura del vostro aspetto; non trascurare quell’affaticamento muscolare; aumentare la qualità dell’allenamento. Se non vi prendete cura voi di voi stessi, chi dovrebbe farlo al posto vostro?

CINQUE Fate un atto di gentilezza verso un’altra persona. Piccole cose, partendo dalle antiche raccomandazioni premurose di nonne e mamme di “salutare le persone”. Attenzione! C’è sempre una sottile ma enorme differenza tra essere gentili in modo disinteressato ed essere manipolatori. Meglio non scordarselo, perché sennò si finisce nei guai.

SEIFate un atto di gentilezza verso il creato. Se avete delle piante o degli animali sapete già. Gettare un rifiuto abbandonato, mettere un po’ d’acqua e. mangime perché gli uccelli possano sfamarsi…Libertà alla fantasia!

SETTEDal virtuale al reale: organizzatevi per incontrare qualcuno che ultimamente non sentite o che sentite solo attraverso i mezzi di comunicazione. Siamo fatti per le relazioni!

Fateci sapere come è cambiata la vostra settimana, buon allenamento!

Disclaimer Foto di Nita da Pexels

   Send article as PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.